Fabbro ucciso, fermato non risponde

Mario Grillo, 52 anni, operaio, accusato di avere ucciso ieri pomeriggio, con una coltellata, il fabbro Enrico Coco, 44 anni, dopo essere stato sottoposto a fermo di polizia è stato trasferito nel carcere di Enna. Nella notte è stato interrogato ma sembrerebbe essersi avvalso della facoltà di non rispondere. La vittima e Grillo, hanno ricostruito gli investigatori, ieri, si erano incontrati nei pressi della Chiesa di San Martino per discutere dei problemi su alcuni lavori che erano stati affidati a Coco: doveva sistemare gli infissi dell'abitazione del figlio del Grillo ormai da alcuni mesi. Grillo per il ritardo dell'artigiano nell'esecuzione delle opere si è inferocito e ha sferrato una coltellata a Coco, colpendolo nella parte alta della coscia, recidendo l'aorta femorale della vittima che si è accasciata in una pozza di sangue davanti al fratello - che lo aiutava nei lavori - e di altri passanti. Grillo è stato poi rintracciato e fermato.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. ViviEnna
  2. ViviEnna
  3. EnnaPress.it
  4. EnnaPress.it
  5. EnnaPress.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Mirabella Imbaccari

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...